lunedì 24 luglio 2017

COME PREPARARE LA PELLE AL SOLE: ALIMENTI GIUSTI

Ricordiamoci che l'alimentazione è l'alleata perfetta di una splendida abbronzatura. Vi proponiamo alcuni consigli da seguire per preparare la vostra pelle all'esposizione solare in modo naturale grazie ai cibi giusti. 
Puntate sugli alimenti ricchi di carotene: carote, pomodori, albicocche, melone, verdure a foglia verde sono tutte verdure che stimolano la sintesi della melanina e preparano la pelle all’abbronzatura. Rivitalizzate naturalmente la pelle: preparatevi ogni mattina una spremuta di limone e acqua minerale. Questo cocktail speciale permetterà di evitare gli arrossamenti e purificherà l’incarnato. Aggiungete al vostro menu vitamine preziose e antiossidanti: la vitamina A si trova nel pesce grasso (salmone, sgombro) mentre la vitamina E in oli vegetali e cereali.
Con un'alimentazione più ricca di vitamine e antiossidanti, la vostra pelle sarà pronta per il sole.

venerdì 21 luglio 2017

FOTOPROTEZIONE: IL TUO FOTOTIPO

Fatta un'analisi per capire quale fototipo si avvicina di più alla nostra pelle, dobbiamo anche valutare se abbiamo o meno alcune patologie che possono essere influenzate negativamente dall'esposizione al sole. In questo caso è consigliabile la scelta di prodotti solari di seconda generazione, cioè esistono dei solari contenenti anche ectoina e mannitolo che, integrati ai filtri di protezione, difendono ulteriormente una pelle molto delicata.
L'ectoina protegge la membrana esterna delle cellule dell'epidermide mentre il mannitolo ha un'azione protettiva contro i radicali liberi alzando la fotoprotezione (SPF 50+) per la parte superficiale della pelle e contemporaneamente genera una difesa biologica nel derma in profondità.
Se però siete tra quelli che hanno solo bisogno di protezione solare, anche prendere dei prodotti ulteriormente protettivi non è certamente dannoso. Fate anche attenzione a zone con cicatrici o con nei, che sono molto più sensibili anche se situate in parti del corpo che crediamo meno delicate.

Come esporsi al sole in sicurezza
Ecco qualche consiglio, magari ripetitivo, per una corretta esposizione al sole e per preparare al meglio la pelle all'abbronzatura.
Scegliete la crema in base al fototipo, soprattutto se siete chiari, fattore di protezione alti per i primi giorni. 
Mettere sempre una crema protettiva, anche se siete già abbronzati, la pelle si secca e si asciuga e rimane comunque sensibile e ci si può scottare anche con una base di abbronzatura. 
Applicare la crema almeno 15 minuti prima di esporsi al sole, così la pelle assorbe con tranquillità la crema ed è pronta quando ci si scopre. 
Riapplicare la crema ogni 2 ore, anche senza essersi bagnati. Due ore sono il tempo di efficacia standard di qualsiasi prodotto. 
Spalmarsi la crema anche dopo il bagno. Se anche il solare fosse waterproof non vuol dire che è sempre attivo, ma che rimane attivo anche in acqua, si ha però comunque una perdita di efficacia.

mercoledì 19 luglio 2017

FOTOPROTEZIONE: IL TUO FOTOTIPO PER PROTEGGERTI DAL SOLE

Ogni pelle deve essere protetta dal sole nel giusto modo e in base alle proprie caratteristiche  

Fototipo I: Pelle molto chiara, con efelidi sparse, capelli biondi o rossi e occhi chiari.Se si espone al sole senza protezioni si hanno eritemi più o meno intensi. Rischio di danni permanenti in caso di scottature. Difficoltà di abbronzatura, risulta quasi inesistente o molto tenue.  

Fototipo II: Pelle chiara con capelli biondo scuro o castano chiaro.Facilità alla comparsa di eritemi e tendenza a scottarsi. Rischio di danni temporanei in caso di scottature. Media difficoltà ad abbronzarsi, non risulta mai scura.

Fototipo III: Pelle mediamente scura, capelli castani o non troppo scuri. Scottature saltuarie unicamente per lunghissime esposizioni, assenza di eritemi. Nessun rischio di danno in caso di scottature. Facilità ad abbronzarsi

Fototipo IV: Pelle scura (olivastra), capelli e occhi scuri. Rarissime le scottature. Abbronzatura intensa e veloce

mercoledì 12 luglio 2017

PULIRE PROFONDAMENTE LA PELLE

Tenere la pelle pulita è un passo ulteriore per prepararla al sole. Mantiene la cute sana e più difesa.
L'accorgimento in più è quello di fare una pulizia profonda della pelle che elimini le sostanze inquinanti servendosi di nuovi prodotti che contengono ingredienti capaci di catturare le particelle di smog. 
Si tratta della zeolite, un minerale composto da microsfere di pietra lavica del Vesuvio: funge da microspugna naturale in grado di asportare i metalli pesanti che, infiltratisi nella pelle, peggiorano il danno solare.

lunedì 10 luglio 2017

TRUCCO A PROVA DI ACQUA E CALDO

Sale e sole non tollerano fondotinta, cipria, fard: la pelle deve essere libera di respirare e godersi i raggi solari, con la giusta protezione. Eppure un velo di mascara, non appesantisce lo sguardo ma lo intensifica.
I mascara dotati di applicatore in elastomero che garantisce un’applicazione ottimale e una formulazione innovativa che garantisce tenuta impeccabile: incurvare le ciglia, setole corte per dare volume e Waterproof, resistente all’acqua. con una formula ricca di colore che resiste ai bagni e arricchita con collagene e cheratina, che rinforzano le ciglia, e applicatore flessibile per aumentare il volume.
Quando fa caldo il make-up cola. L’innovazione delle case cosmetiche viene in aiuto anche per quanto riguarda il colore delle palpebre e delle labbra. arrivano le matitone occhi coloratissime, dalla texture soffice e facile da stendere che vi delizieranno con bagliori tropical o effetto metallizzato. Oltre ai classici, un meraviglioso oro perfetto per la pelle abbronzata, un iridescente turchese ideale per apertivi al tramonto, un golosissimo pink perfetto per party notturni.
Per le labbra,  il rossetto  in penna, semi-permanente, dalla formula leggerissima che si fissa istantaneamente. Dal primo all’ultimo bagno resiste per una giornata intera al mare o in piscina. La matita waterproof per il contorno labbra morbida e facile da sfumare, estremamente versatile tanto che si può utilizzare non solo per delineare ma per colorare le labbra, sfumandola con l’apposito pennellino.

mercoledì 21 giugno 2017

DEPILARSI IN ESTATE: RASOIO

Tra tutti i metodi che possiamo adottare è sicuramente il più semplice, economico, veloce ma ha un lato negativo della medaglia: la rasatura non dura moltissimo e nel tempo tende a far indurire i peli, o peggio a creare, soprattutto in chi è predisposto, follicolite. La follicolite da depilazione è la comparsa di brufoletti su una pelle che è stata colpita da infezione di tipo batterico a seguito di una depilazione non adeguata. Per evitare ciò è necessario, se proprio si vuole usare il rasoio, preparare la pelle prima con uno scrub, il più naturale possibile, e usando poi una crema idratante.